Pesche e albicocche, due sapori unici.

Condivi questo contenuto e guadagna Biollini!

Due sapori unici, certo, ma con alcuni tratti in comune: ad esempio, sia la pesca che l’albicocca sono frutti originari della Cina,
appartengono al genere prunus e sono tipici del periodo estivo. Questi meravigliosi doni che la natura ci offre, e che noi italiani amiamo tanto, ci rendono molto orgogliosi poiché l’Italia è tra i principali produttori al mondo.

Definite tecnicamente “Drupe”, ossia frutti carnosi che al loro interno presentano una parte legnosa (il nocciolo), grazie alle loro proprietà nutritive, donano al corpo grandissimi benefici. Nello specifico, infatti, l’albicocca è ricca di vitamina A, basti pensare che 2 etti forniscono il 100% del fabbisogno giornaliero; inoltre la presenza di magnesio, ferro, fosforo, calcio e potassio la rendono perfetta per chi fa sport e ideale per affrontare la spossatezza
dovuta al cambio di stagione. Anche le pesche sono ricche di potassio, in più contengono oltre l’80% di acqua risultando così frutti dissetanti e rinfrescanti.


Nel periodo che va da maggio a settembre, le pesche ci regalano la loro polpa dolcissima, carnosa e profumata e, come detto in precedenza, sono originarie della Cina, che ne ha fatto un simbolo di immortalità. Ma fu solo quando dall’Oriente arrivarono in Persia che presero il nome con il quale le conosciamo oggi. Difatti il significato del loro nome è appunto “della Persia” ed è per questo motivo che in alcuni dialetti italiani si usa fare riferimento proprio alle origine del nome: ad esempio in veneto sono chiamate "pèrsego", in romanesco "persica", o ancora, in genovese "persiga"


Anche per le albicocche alcuni dialetti italiani fanno riferimento all’origine del nome e, in questo caso, il paese che ha battezzato le albicocche è l’Armenia. Ed ecco che quindi in Veneto sono chiamate "armełin", in Liguria “armugnin" e in Lombardia "mugnàgh". Ma voi, cosa preferite: le pesche, le albicocche o entrambe allo stesso modo?

 

Ma voi, cosa preferite: le pesche, le albicocche o entrambe allo stesso modo? Se volete gustarle tutto l’anno, potete farlo con le nostre Fiordifrutta. Oltre alle ai gusti Fioridifrutta Pesche e Fiordifrutta Albicocche  siamo gli unici in Italia ad avere anche la variante con entrambi i frutti: la nostra Fiodifrutta Albicocche e Pesche al basilico. E ora, un po’ di fantasia in cucina con questa deliziosa ricetta!

Focaccia dolce con Fiordifrutta Albicocche e Pesche al basilico.
(di Michela Festa)
Ingredienti
300g di farina di tipo 1
200g di farina di semola rimacinata
80g di patate lesse
20ml di olio evo
5g di lievito di birra fresco
360ml di acqua
12g di sale
1 cucchiaino di zucchero
q.b. di olio evo
q.b. di zucchero di canna
400g di ricotta di bufala
1 vaso di Fiordifrutta Albicocche e Pesche al basilico
granella di pistacchi
fiori eduli a piacere per decorare
Preparazione
In una planetaria con gancio impastate le farine con acqua, le
patate lesse schiacciate e il lievito. Fate incordare bene,
aggiungete l’olio, il sale e lavora per dieci minuti. Fate lievitare per
2-3 ore in un contenitore chiuso con coperchio.
Oliate due teglie e divididete l’impasto in due panetti
uguali, adagiateli nelle teglie (senza stenderli) e fate lievitare per
altre due ore. Infine stendete le focacce con le dita oleate e
guarnite con lo zucchero di canna e un filo di olio.
Cuocete in forno preriscaldato a 250°C per 15 minuti circa.
Sfornate e guarnite con ricotta, Fiordifrutta Albicocche e Pesche al
basilico e granella di pistacchi e fiori eduli. Servite la focaccia
ancora calda

Chiudi

I tuoi Coins guadagnati:

Chiudi

Le tue notifiche:

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per raccogliere dati statistici e per consentire la fruizione di contenuti multimediali.
Se vuoi saperne di più, o modificare le impostazioni sui cookies (fino ad escluderne eventualmente l’installazione), premi qui.
Proseguendo nella navigazione acconsenti all'uso dei cookie.